News

Filtri

Hai scelto
Testo: fatturazione
Cancella tutto

Testo

Anno

Mese

fatturazione elettronica: i soggetti esclusi

Guida ai soggetti esonerati dall’emissione obbligatoria della fattura elettronica e alla possibilità di optare comunque per l'e-fattura. L’obbligo di fattura elettronica è entrato in vigore ormai da diversi anni, prima solo per alcuni soggetti, poi via via la platea si è estesa. Ancora oggi esistono diversi soggetti esonerati da questo adempimento obbligatorio. Vediamo quali sono.   L’obbligo di fattura elettronica Da giugno 2014 per le operazioni la fatturazione elettronica mediante il Sistema di Interscambio (SdI) è obbligatoria da e verso la Pubblica Amministrazione (B2G), da luglio 2018 l’obbligo è stato esteso anche a subappaltatori e sub-contraenti e alle cessioni di carburanti, ad esclusione di quelle operate presso le stazioni di rifornimento, chiamate ad adeguarsi da gennaio 2019 insieme a tutti i professionisti e le aziende per ogni operazione B2B e B2C. Da settembre 2018 la fattura elettronica è obbligatoria anche per le operazioni in ambito Tax free Shopping.   Fattura elettronica: chi è esonerato Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica: gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” (di cui all’art. 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111); i soggetti che rientrano nel cosiddetto “regime forfetario” (di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190); i soggetti che erogano prestazioni sanitarie (medici, specialisti, ospedali, farmacie) inviando dati attraverso il Sistema Tessera Sanitaria (STS) ai fini dell’elaborazione della dichiarazione precompilata, che ancora per l’anno di imposta 2020 non devono e non possono scegliere questa opzione; i “piccoli produttori agricoli” (di cui all’art. 34, comma 6, del Dpr n. 633/1972), i quali erano esonerati per legge dall’emissione di fatture anche prima dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.   E-Fattura come opzione Per i forfettari e i soggetti in regime di vantaggio l’e-fattura rimane una strada percorribile, ovvero possono comunque emettere fatture elettroniche seguendo le disposizioni del provvedimento del 30 aprile 2018. Per i forfettari che emettano esclusivamente fatture elettroniche, la Legge di Bilancio 2020 ha previsto che il termine di decadenza per gli avvisi di accertamento venga ridotto di un anno, passando quindi da cinque a quattro. Quindi, le partite IVA in regime forfettario che emettono esclusivamente fattura elettronica possono ricevere avvisi di accertamento al massimo entro quattro anni.

Leggi di più ...

Aggiornamento portale fatturazione elettronica attiva (JFE) e Servizio di conservazione (JSDC)

Gentile Cliente, La avvisiamo che Lunedì 23 settembre 2019 dalle ore 18.30 alle ore 20.00 i nostri servizi di fatturazione elettronica attiva (JFE) e di conservazione (JSDC) saranno disattivati per consentire attività di aggiornamento. Le consigliamo di conseguenza di sospendere le attività per evitare eventuali perdite di dati in tale orario. Ci scusiamo per gli eventuali disguidi si dovessero verificare. Di seguito riportiamo le principali novità introdotte. Portale fatturazione elettronica emessa JFE: Inserimento dell'identificativo Sdi nell’estrazione dei dati in CSV Implementazione della funzione che permette il caricamento manuale delle notifiche relative agli stati non pervenute automaticamente dallo SDI Abilitazione della possibilità di gestione delle fatture semplificate Aggiornamento del foglio di stile Enerj Sistema di conservazione JSDC: Unificazione tra componente di versamento e distribuzione in un’unica soluzione chiamata JSDC (sistema di conservazione) Riorganizzazione del menù del Componente di versamento (JCDV) per rendere più fruibili le funzionalità presenti Possibilità di ricercare nei pacchetti di versamento (PdV) con i campi registro e sotto-registro Possibilità di modificare la data di fine template, anche a fronte della presenza di PdV, per adeguarla alla modifica della data all’interno del servizio relazionato Possibilità di rifiutare un PdV quando è in stato "in attesa di conservazione del pdv precedente”

Leggi di più ...

Aggiornamento portale fatturazione elettronica passiva - JFEP

Avvisiamo i nostri clienti che mercoledì 18 settembre 2019 dalle ore 18.00 alle ore 19.00 i nostri servizi di Fatturazione Elettronica Passiva (JFEP) saranno disattivati per consentire attività di aggiornamento. Consigliamo di conseguenza di sospendere le attività per evitare eventuali perdite di dati in tale orario. Ci scusiamo per gli eventuali disguidi che si dovessero verificare. La nuova versione del JFEP aggiunge e migliora alcune funzioni e corregge alcune problematiche riscontrate nella precedente versione. Questo è l’elenco delle principali novità: - In fase di assegnazione di una fattura disabilitata la scelta degli utenti disattivati - Normalizzate le colonne nella sezione “fatture registrate” per uniformarle alla sezione “fatture” - Attivata la gestione della stampa per le fatture con codifiche di file particolari - Modificata la gestione dell’ordinamento delle ragioni sociali anche se il campo non è alimentato

Leggi di più ...

Adesione al servizio di consultazione e acquisizione dei documenti fiscali e dei duplicati elettronici.

La prossima importante scadenza che riguarda la fattura elettronica è sulla consultazione. Dal 3 maggio 2019, e per i successivi 60 giorni, i contribuenti possono comunicare all’Agenzia delle Entrate l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione dei documenti fiscali e dei duplicati elettronici.  Per farlo è necessario collegarsi al portale Fatture e Corrispettivi e confermare la volontà di attivare il servizio che permette la consultazione delle fatture elettroniche, utilizzando l’apposita funzione del portale. In caso di mancata adesione, l’Agenzia memorizza, rende consultabile e scaricabile il file xml della fattura elettronica solo fino al momento in cui la fattura non viene recapitata. Una volta consegnato il documento, le informazioni relative a natura, qualità e quantità dei beni e dei servizi oggetto dell’operazione vengono cancellate. 

Leggi di più ...

Convegno "La Rivoluzione Digitale e le Innovazioni Tecnologiche per le Aziende" 26 Ottobre 2018

Accogliendo le richieste dei nostri Clienti e non solo loro, che ci chiedono risposte chiare ed esaustive sulle norme che regolano la Fatturazione Elettronica e la Privacy, abbiamo organizzato un evento a tema. Noi siamo pronti...e vorremmo lo foste anche Voi! Prenotatevi cliccando qui Risponderemo, grazie all'ausilio di Consulenti Certificati, a tutti i quesiti che verranno posti ... ed è per questo che...

Leggi di più ...

fatturazione Elettronica B2B e Privacy

Gentile Cliente, l’Igesa ha predisposto delle soluzioni tecnologiche adeguate alle complesse novità normative che dovremmo affrontare nei prossimi mesi: la Fatturazione Elettronica B2B e la Privacy. Per ottemperare alle esigenze normative, Le proponiamo una lista di accorgimenti preliminari da adottare: * Quantificare il numero di fatture emesse/ricevute nell’anno; * Verificare la disponibilità di un computer con hardware e sistema operativo prestanti e di una ottima connessione internet; * Creare un indirizzo PEC riservato alla sola fatturazione per comunicare con il SDI (sistema di interscambio); * Ottenere un dispositivo di firma elettronica (se ancora non se ne dispone). Al fine di fornire ulteriori informazioni, le chiediamo di compilare il seguente form: COMPILA IL FORM (clicca qui)

Leggi di più ...